Raperonzolo – Campanula rapunculus L.

La campanula commestibile (nome scientifico Campanula rapunculus L., 1753) è una pianta erbacea dai fiori a forma di campanella appartenente alla famiglia delle Campanulaceae.

Portamento

Pianta erbacea bienne, appartenente alla famiglia delle Campanulaceae, può raggiungere i 30-70 cm di altezza. Lo stelo è eretto, ascendente, gracile, pubescente, privo di peli o scarsamente peloso, ramoso in alto. Radice ingrossata (fittone).

Foglie

Le foglie basali sono lanceolate o strette alla base e allargate e arrotondate all’apice, con margine seghettato; quelle superiori sono più piccole.

Fiori

Fiori ermafroditi, di colore azzurro pallido o raramente roseo-violacei, eretti, riuniti a formare un’infiorescenza a pannocchia ampia. I petali sono riuniti alla base a formare una campana.

La pianta fiorisce da maggio a settembre.

Frutto

I frutti sono capsule.

Distribuzione e Habitat

Ambiente: campi, incolti, vigne e uliveti. I limiti altitudinali sono compresi tra 0 e 1500 m s.l.m.

La specie è Paleotemperata. In Italia è assente nelle Isole Maggiori. Nel Lazio è molto comune, o comunissima, nella maggior parte del territorio.

Nella Riserva Naturale Monte Rufeno la specie si trova negli aspetti di rimboschimenti.

 Utilizzi secondo la tradizione

Specie ad azione astringente ed antiflogistica. Le sue radici sono commestibili e fanno parte della “misticanza”; se masticate, calmano la sete.

Curiosità

 

BIBLIOGRAFIA E ARCHIVIO FOTOGRAFICO Museo del Fiore

Archivio Interattivo del Museo del fiore nella Riserva Naturale Monte Rufeno

a cura di Gianluca Forti

© 1999 – Museo del Fiore – Comune di Acquapendente (VT)