Oggi per le pillole di #iorestoacasa parliamo della Medicago arabica. Il nome comune è Trifoglio del calvario

Oggi per le pillole di #iorestoacasa parliamo della Medicago arabica. Il nome comune è Trifoglio del calvario, un trifoglio….che non è un trifoglio! Infatti sebbene i trifogli e la pianta che vi proponiamo oggi abbiano entrambi le foglia composta da 3 piccole foglioline ciascuna, vedremo che altre caratteristiche le differenziano. Appartengono entrambe alla grande famiglia delle leguminose (Fabaceae), piante caratterizzate da un frutto detto legume, però sono identificate da generi diversi: il genere Medicago e il genere Trifolium. La caratteristica più evidente che differenzia questi due generi è la tipologia di frutto, infatti pur sviluppando entrambi un legume, nel trifoglio questo ha forma ovale, sferica o allungata, mentre nel genere Medicago ha tipicamente la forma di una spirale, aperta o chiusa. Il nome del genere non fa riferimento alle proprietà officinali della pianta, come si potrebbe pensare erroneamente anche nella ben più nota Erba medica (Medicago sativa), ma si riferisce bensì a Media, antica regione della Persia da cui Teofrasto pensava provenissero queste piante. Il Trifoglio del Calvario si riconosce facilmente perché spesso porta delle caratteristiche macchie scure a forma di V che spiegano il suo nome volgare: una leggenda narra infatti che questa pianta crescesse ai piedi della croce e, raggiunta dalle gocce del sangue di Cristo, queste produssero le caratteristiche macchie nere sulle foglie.

 

#iorestoacasa #simulabo #resina #connessioniverdi #laculturacura #LaConoscenzaAntidotoAllaPaura

, un trifoglio….che non è un trifoglio! Infatti sebbene i trifogli e la pianta che vi proponiamo oggi abbiano entrambi le foglia composta da 3 piccole foglioline ciascuna, vedremo che altre caratteristiche le differenziano. Appartengono entrambe alla grande famiglia delle leguminose (Fabaceae), piante caratterizzate da un frutto detto legume, però sono identificate da generi diversi: il genere Medicago e il genere Trifolium. La caratteristica più evidente che differenzia questi due generi è la tipologia di frutto, infatti pur sviluppando entrambi un legume, nel trifoglio questo ha forma ovale, sferica o allungata, mentre nel genere Medicago ha tipicamente la forma di una spirale, aperta o chiusa. Il nome del genere non fa riferimento alle proprietà officinali della pianta, come si potrebbe pensare erroneamente anche nella ben più nota Erba medica (Medicago sativa), ma si riferisce bensì a Media, antica regione della Persia da cui Teofrasto pensava provenissero queste piante. Il Trifoglio del Calvario si riconosce facilmente perché spesso porta delle caratteristiche macchie scure a forma di V che spiegano il suo nome volgare: una leggenda narra infatti che questa pianta crescesse ai piedi della croce e, raggiunta dalle gocce del sangue di Cristo, queste produssero le caratteristiche macchie nere sulle foglie.

 

#iorestoacasa #simulabo #resina #connessioniverdi #laculturacura #LaConoscenzaAntidotoAllaPaura