Ciciarella – Cyanistes coeruleus

Un piccolo passeriforme della famiglia dei Paridi, lungo circa 10–12 cm e di 12 g di peso.

Il suo piumaggio molto vivace, lo rende uno degli uccellini più simpatici che si osservano nei bosci e nei giardini tutto l’anno. Per entrambe i sessi presenta una colorazione blu cobalto sulla nuca, sulle ali e sulla coda, verdastra sul dorso, una mascherina bianca, attraversata da una linea nera all’altezza degli occhi, e petto giallo zolfo.

Ha il becco nero a punta e zampe corte e robuste color grigio-blu. I giovani sono molto più gialli degli esemplari adulti, ed hanno un carattere particolarmente giocoso.

Abitudini

Si muove agilmente tra i rami, spesso appesa a testa in giù; al di fuori del periodo riproduttivo vive in gruppi con altre cince. Il canto è molto articolato e può essere udito tutto l’anno ma maggiormente nel periodo da febbraio a giugno. Varia tra un vivace teerrrr, tee, tee, tee ad un rimbrottante churr.

Alimentazione

È  basata su insetti, ragni ed altri piccoli animali; d’inverno si nutre anche di piccoli semi. I bruchi costituiscono la fonte principale di cibo per allevare i piccoli.

Riproduzione

Nidifica in cavità, di alberi o su muri, ed in cassette-nido. Il nido è costituito da una coppa di muschio e piante secche ed è rivestito di piume. Le Cinciarelle sono gli uccelli che usano più di frequente le cassette nido.

Distribuzione e Habitat

È una specie essenzialmente sedentaria, localmente dispersiva ed erratica. La distribuzione, ampia e diffusa, interessa tutta l’Italia.

La specie è diffusa in ambienti boschivi principalmente di querce, ma si rinviene anche in boschi formati da altre latifoglie; nei boschi di conifere la sua densità è notevolmente più bassa. E’ presente dal livello del mare fino al limite della vegetazione arborea.

Nella Riserva è comune e abbondante in tutti gli ambienti, con preferenza per i querceti misti.

Conservazione

Le popolazioni di questo diffuso e comune passeriforme sono stabili in Europa. Non presenta particolari problemi di conservazione.

Relazioni con l’uomo
La Cinciarella, con il suo comportamento audace e impertinente e con le sue esibizioni acrobatiche, è uno degli animali più simpatici. Frequenta assiduamente le mangiatoie.

Curiosità

È considerato un uccello molto intelligente, in parte per la sua iniziativa nell’esplorare nuove fonti di cibo utilizzando con destrezza zampe e becco per ottenerle. E’ famosa in Gran Bretagna la sua capacità di aprire le bottiglie di latte, rompendo i tappi di cartone o di alluminio, per nutrirsene; ancora più sbalorditiva è stata la rapidità con cui altre Cinciarelle hanno appreso il trucco.

BIBLIOGRAFIA E ARCHIVIO FOTOGRAFICO Museo del Fiore

Archivio Multimediale del Territorio della Riserva Naturale Monte Rufeno

a cura di Gianluca Forti, Roberto Papi e Bruno Paparatti

© 2001 – Museo del Fiore – Comune di Acquapendente (VT)