#IntornoAlMuseo

La Cinciarella

𝑳𝒂 𝒗𝒊𝒕𝒂 𝒊𝒏𝒕𝒐𝒓𝒏𝒐 𝒂𝒍 𝑪𝒂𝒔𝒂𝒍𝒆

Buon mercoledì dalla rubrica del Museo!
Oggi vi presentiamo la cinciarella (Cyanistes caeruleus)!

Questo minuto passeriforme, appartenente alla famiglia dei Paridi, si fa notare a colpo d’occhio per il suo piumaggio inconfondibile.

Con una lunghezza trai 10 e i 12 cm e un peso minimo di 12 grammi circa, questo gioiellino dell’avifauna non presenta dimorfismo sessuale: nuca, ali e coda sono blu cobalto, il petto è color giallo zolfo, più intenso negli individui giovani, il dorso ha una colorazione verdastra e la caratteristica mascherina bianca è attraversata da una linea nera all’altezza degli occhi.
Presenta zampe corte e robuste color grigio bluastro e il becco nero, appuntito, lascia subito intendere una dieta prettamente insettivora, anche se nei periodi più rigidi dell’anno non rifiuta bacche, grasso e semi.

Diffusa in tutta Europa e presente fino in Nord-Africa, predilige come suoi habitat naturali boschi, collinari e pianeggianti, frutteti e giardini.
La cinciarella è una specie assai giocosa ed esuberante negli individui più giovani, che tipicamente socializzano in formazioni miste con i compagni codibugnoli.
Il periodo di accoppiamento inizia in febbraio e la successiva nidificazione avviene in qualsiasi cavità naturale o artificiale disponibile, dove costruisce nidi fatti di muschi, lana, peli e piume.
Tra aprile e maggio depone dalle 7 alle 10 uova dal guscio bianco screziato da puntini scuri che si schiudono dopo una cova di due settimane.
Dopo 15 giorni circa dalla nascita, i piccoli, accuditi da entrambi i genitori, sono pronti a involare.

Contattaci

📞 +39 388 856 8841 (anche WhatsApp)

📧 info@museodelfiore.it

9 + 9 =