#IntornoAlMuseo

Il Barbagianni

𝑳𝒂 𝒗𝒊𝒕𝒂 𝒊𝒏𝒕𝒐𝒓𝒏𝒐 𝒂𝒍 𝑪𝒂𝒔𝒂𝒍𝒆

Felice mercoledì dalla nostra rubrica! 

Oggi parliamo di un rapace notturno nobile quanto bistrattato fino a poco tempo fa: il Barbagianni. 

Il Barbagianni (Tyto alba) è tra i rapaci notturni sicuramente il più criptico e misterioso. 

La caratteristica principale che lo fa ricordare maggiormente ai più è il suo volto pallido dall’inconfondibile forma di cuore. 

Come di consueto accade negli uccelli, la femmina è leggermente più grande del maschio. 

Al mondo ne esistono ben 28 sottospecie e quella appartenente a Tyto alba alba, presente in Italia, ha un piumaggio candido intervallato da macchie nere e marroni che gli garantiscono di rimanere il re incontrastato del camuffamento nelle notti senza luna. 

Uno degli aspetti di grande fascino del barbagianni è dato sicuramente dal suo volo silenzioso, permesso dalle frange sulle ali che eliminano qualunque suono mentre vola abilmente nella notte in cerca di prede. Ha abitudini piuttosto sedentarie, crepuscolari e notturne. 

In passato le sue grida stridule e le sembianze un po’ spettrali gli hanno conferito una fama poco nobile tra gli esseri umani più superstiziosi, al punto da venire associato a malauguri e ad essere perseguitato con sciocche eliminazioni. 

Oggi, fortunatamente, la situazione è cambiata e il barbagianni si sta rivelando sempre di più di fondamentale importanza per l’equilibrio e il mantenimento degli ecosistemi non invasi dall’uomo. 

La sua dieta ci è amica, infatti, nutrendosi perlopiù di topi, arvicole e talpe tiene sotto controllo le popolazioni dei piccoli mammiferi roditori salvaguardando le coltivazioni agricole. 

Un altro aspetto importante e quasi da record è il suo tasso di riproduzione, in condizioni ottimali, infatti, è in grado di effettuare fino a tre nidiate all’anno, costruendo abilmente nidi fatti di materiali vegetali, pelliccia e piume. 

Ogni covata può contare fino a sette uova deposte e una volta nati, i piccoli vengono curati da entrambi i genitori. 

 

Contattaci

📞 +39 388 856 8841 (anche WhatsApp)

📧 info@museodelfiore.it

4 + 11 =